Un intimo viaggio nello spazio: intervista a TAVO

Francesco Taverna, in arte TAVO

Un cantautore che ci porta in un viaggio intimo e profondo nello spazio, nel suo spazio, parlandoci del suo EP nonché di come viva la sua musica(e ami la Luna e la notte). Ecco TAVO!

Francesco Taverna ovvero TAVO, alessandrino, classe 1993. Il tuo nome d’arte abbrevia il tuo cognome, quasi come se Francesco e TAVO siano un tuttuno, fatto di continuo penetrarsi di emozioni e suggestioni, presenti anche nella tua musica. Ci ho preso?

Ciao, direi che non fa una piega! Non ho mai amato scindere persona e personaggio. Buona parte dei miei lavori sono autobiografici, perciò che senso avrebbe avuto farlo?

Il tuo EP, “Theia”, fa riferimento a un pianeta che, 4,5 miliardi di anni fa, si scontrò con la Terra. Fu un disastro senza precedenti, che, però, diede vita alla Luna. Quanto quest’ultima “ispira” il suono del tuo disco, che, nell’impostazione, ha una forte connotazione cantautorale e, allo stesso tempo, non disdegna venature pop?

Beh, tutte le mie canzoni nascono di notte. Sono una persona con un fuso orario particolare. Vivo di notte e vado a letto quando il sole fa capolino (non è salutare). In questi termini, direi che la luna è il “suono” d’ogni mia canzone. Amo la calma e il silenzio, il che fa stano, detto da una persona che sul palco è un perfetto “casinista”.

“Theia”(2020), EP di TAVO

All’attivo hai anche un altro disco, “Funambolo”(2018) e diversi live in circuiti che danno spazio alla musica indipendente nonché emergente, come il Circolo Ohibò di Milano, lo Spaghetti Unplugged, Le Mura di Roma, ma anche festival, come Tendenze Festival, Radical Sheep Festival, Arezzo Wave e molti altri, ottenendo anche riconoscimenti. Quanto, secondo te, locali e festival possano seriamente aiutare la musica ad emergere in Italia, ad oggi?

Il concerto in questo mondo, soprattutto per un emergente è TUTTO. Sul palco ci si gioca la credibilità. I social sono e DEVONO rimanere un mezzo, non un fine. Perciò, suonare, suonare, suonare, suonare…

Hai progetti musicali che seguono lo stile di “Theia” oppure hai intenzione di cambiare sound, sperimentando nuove strade?

Non mi sono mai posto il problema del genere nella stesura delle mie canzoni e continuerò a non farlo. Sicuramente ci saranno delle cose molto particolari nel disco vero e proprio, che uscirà a fine anno.

GRAZIE!

Segui TAVO sui social

INSTAGRAMhttps://www.instagram.com/tavo_ufficiale/?hl=it
FACEBOOK: https://www.facebook.com/tavoufficiale

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...