Il live nel cuore. Intervista a Bontempi

La passione per Rino Gaetano, che gli ha trasmesso la sua voglia di fare musica; l’amore per la sua famiglia, che è stato lo spunto per un brano speciale, e il suonare live nel cuore. Ecco Bontempi, in questa intervista

Ciao, Giacomo! Eccoti qui: classe 1987, bresciano e nato come musicista autodidatta, dopo che hai capito di amare la musica. C’è stato un brano, anzi, quel brano, quello solo, che ti ha fatto pensare: “Vorrei fare musica anche io”?

Ciao, per me è un piacere essere intervistato. Diciamo che l’artista, il cantautore che mi ha dato la spinta è stato Rino Gaetano e scegliere una canzone non è facile, ma direi una delle sue prime, anche non molto famosa ed è I love you Marianne.

Oltre ad aver realizzato diversi pezzi, come Asfalto chilometrico, Sempre un passo avanti oppure Non ho rancore, hai esperienza anche nel mondo del live, avendo suonato in diversi palchi, che ti hanno anche permesso di registrare un brano, Puzzle a colori Live. Quanto è importante per te suonare dal vivo, visto che lo hai fatto anche durante il primo lockdown per il covid (partecipando al festival messicano on line “Me quedo en casa Fest)?

Suonare dal vivo penso sia la cosa più importante per un artista. Mi manca moltissimo, anche perché è dove posso esprimermi al meglio, io e la mia chitarra, che poi è come nascono le mie canzoni. Infatti, come dicevi tu Puzzle a colori live ho voluto farla uscire proprio così come è nata, facendo arrivare tutte le emozioni possibili. Per quanto riguarda il festival messicano durante il primo lockdown, è stata una bellissima esperienza, anche costruttiva, perché ho voluto prepararmi appuntandomi qualche parola in spagnolo.

La copertina di Puzzle a colori Live

Mi ha colpito un tuo brano natalizio, La notte delle notti, del 2019 e realizzato anche con strumenti musicali giocattolo di tuo figlio. Come mai questa idea, tra l’altro ben riuscita?

Sì, questo brano c’era da qualche anno, ma era chiuso nel cassetto. Poi mi sono detto: perché non fare qualcosa di particolare? Allora mi sono messo a registrare il pezzo usando tutti strumenti giocattolo(quelli di mio figlio), tranne per la chitarra. Era partito tutto come un gioco, ma poi mi sono accorto che era uscito una bel lavoro, e allora ho deciso di pubblicarla. Mi piace molto provare e sperimentare e non essere per forza collocato in un unico stile
musicale.

Chi sono i tuoi artisti musicali preferiti?

I miei artisti preferiti sono italiani: Rino Gaetano, Lucio Battisti, Jovanotti, mentre come stranieri ci sono i Beatles, Ed Sheeran… logicamente ho fatto una cernita, se no mi dilungavo troppo.


Grazie mille per questa intervista.

Grazie a te!

Link per conoscere meglio Bontempi

Facebook: https://www.facebook.com/giacobonte

Instagram: https://www.instagram.com/giacobonte

Spotify: https://open.spotify.com/artist/02PzGTrP1Nciq40dMqlyrY

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCTJBHpNbKgsIpwu8R5aJkkA

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...