La musica come esigenza: intervista a Mosè Santamaria

La musica, per lui, è esigenza. Ama sperimentare , raccontando, nei suoi brani, l’umanità e le convinzioni in cui spesso è imprigionata. Ecco Mosè Santamaria, in questa intervista.

Ciao, parlaci un po’ di te e di come sia nato il tuo approccio alla musica.

Non saprei rispondere a questa domanda…sicuramente è un approccio istintivo e un’esigenza comunicativa; manifesto la mia natura.

La tua canzone Occhi Nudi ha sonorità elettroniche particolarmente grintose, discostandosi dai tuoi precedenti lavori, come i dischi Salveremo questo mondo (più “cantautorale”) o #RisorseUmane (più rock con spruzzate di elettronica, se così vogliamo definirlo). Pensi che i tuoi prossimi lavori potranno avere le stesse atmosfere di Occhi Nudi o vorresti cambiare genere?

#RisorseUmane è un album sperimentale, un modo a sé non collocabile, mentre Salveremo questo mondo è pop. Il cantautorato non è un genere, è un approccio che si manifesta in primis nello scriversi le canzoni e poi si eleva se si riesce a comunicare e condividere un messaggio. I prossimi brani avranno atmosfere nuove rispetto ai brani precedenti, seguiranno il filo di Occhi nudi mantenendo una propria identità che li renderà unici.

La copertina di Occhi Nudi

In Occhi Nudi mi hanno colpito questi versi: “Però se ci pensi siamo dei marziani a preferire gli uragani agli uramaki, a toglierci la primavera e il profumo dei fiori, il mercoledì di coppa dei campioni!”. Secondo te, questo brano è un inno a una voglia di vivere qualcosa di diverso da ciò che è diventato consuetudine oppure a una voglia di ritrovare una certa semplicità del vivere? Il marziano è qualcosa di assolutamente fuori dal comune oppure è insito in ognuno di noi un
certo sentirsi marziani?

Questa è una bella domanda. In questo verso, “marziani” si riferisce sarcasticamente a quanto le persone preferiscano imporsi per delle sciocchezze radicate in convinzioni acquisite dal tentativo di programmazione che subiscono dalla scuola, dai media, dalla chiesa, dagli amici e parenti, a loro volta lobotomizzati. Sarebbe molto più semplice respirare, ascoltare e godersi le persone accentandole per quello che sono nel “qui” e “ora”. Occhi nudi è una canzone che scardina l’assurdità di questa società, dove il definire “normale” qualcosa è già di per sé un giudizio e una programmazione morale, frutto del ragionamento egoico dell’essere umano addormentato.

Quali sono i tuoi artisti musicali preferiti?


Vangelis e Jean Michel Jarre in questo periodo.

Link per conoscere meglio Mosè Santamaria

Facebook: https://www.facebook.com/mosesantamaria

Instagram: https://www.instagram.com/mosesantamaria

Website: http://www.mosesantamaria.it/

Youtube : https://www.youtube.com/c/MosèSantamariayoutoube

Spotify: http://bit.ly/mosè-spotify

Soundcloud: https://soundcloud.com/mos-santamaria

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...